Il marketing mix: come pianificare questo tipo di strategia

Come pianificare la strategia di marketing mix

 

Il marketing mix è una strategia essenziale e non banale per la buona riuscita di un’attività imprenditoriale, indipendentemente dal prodotto servizio che si offre. La pianificazione di questa strategia infatti non è cosa da poco, occorre svolgere un attento studio di molti e diversi fattori così da impostarla nel migliore dei modi. Cerchiamo quindi di svolgere un primo svisceramento dell’argomento, spiegando prima cosa sia il marketing mix e a cosa serva, per poi affrontarne la pianificazione.

 

Marketing mix: cos’è e a cosa serve

Il marketing mix altro non è che la terza (e finale) tappa di una strategia di marketing che si possa definire programmata e non casuale. Sappiamo infatti che una strategia di marketing che si rispetti deve passare per tre tappe principali di cui le prime due sono la ricerca di mercato e lo studio del posizionamento aziendale all’interno del settore o mercato stesso, mentre la terza è appunto il marketing mix, ovvero tutti quegli strumenti che consentono di raggiungere gli obiettivi di marketing prefissati (come l’entrata nel mercato e il raggiungimento di un buon posizionamento aziendale). L’obiettivo del marketing mix è quindi quello di formulare ed attuare decisioni attraverso una serie di strumenti così da riuscire a mettere sul mercato il prodotto (o servizio) giusto al prezzo giusto e nel momento adatto.

 

Marketing mix: come svilupparlo

Da quanto esposto finora abbiamo capito la cruciale importanza che ha una buona pianificazione del marketing mix, dal momento che questo determina il raggiungimento o meno degli obiettivi di business, ma come sviluppare nello specifico questa tappa fondamentale di una strategia di marketing che si rispetti?

 

Le 4P del marketing

L’approccio al marketing mix più famoso ed utilizzato per lo sviluppo del marketing mix  è quello delle “4P”, proposto dallo studioso McCarthy, nel quale vengono identificati 4 ambiti principali su cui far leva per la formulazione delle politiche aziendali. Questi ambiti sono rispettivamente il prodotto, il prezzo, la distribuzione e la promozione (o anche – in inglese – product, price, place and promotion; da cui le 4P) e quando sono ben calibrati tra loro, l’azienda può essere certa di avere una buona probabilità di successo nel mercato o settore di riferimento.

Dal momento che la società (e quindi i mercati) sono in continua evoluzione, negli ultimi anni le P in questione sono andate aumentando aggiungendo altri 3 aspetti che risultano fondamentali e che sono, nello specifico, le persone (people), i processi (processes) e la prova fisica (physical evidence).

Infine, un aspetto importante da far notare è come questo approccio prenda in considerazione il solo punto di vista aziendale (partendo dal prodotto) e come invece sia essenziale prendere in considerazione anche il punto di vista del cliente se si vuole assicurare una longeva e proficua vita aziendale. L’azienda deve quindi riuscire a mettersi nei panni del consumatore e pensare in termini di valori ricercati, valori che vengono individuati e raggruppati nel modello delle “4C” (Valore per il cliente, Costo per il cliente, Convenienza, Comunicazione), le quali non rappresentano altro che quelle necessità e bisogni del cliente a cui le 4P di McCarthy devono rispondere.

 

Lo sviluppo delle 4P del marketing

Tornando al modello delle 4P del marketing, è necessario porsi delle specifiche domande e darsi delle altrettanto specifiche risposte così di sviluppare la propria offerta nel migliore dei modi possibili per il mercato e target che ci siamo scelti. Nello specifico quindi avremo:

  • Il prodotto (product) per il quale è essenziale domandarsi cosa lo contraddistingua nello specifico. Una volta studiati il mercato ed il target di riferimento (conoscendo ad esempio qual è l’età del target e quali sono le sue caratteristiche in termini di preferenze d’acquisto e stile di vita) è necessario porsi domande relative alle qualità che il prodotto dovrebbe avere e alle funzioni che può espletare per il possibile cliente. Non solo, una buona politica di prodotto riflette anche su tutti gli aspetti che gravitano intorno alla progettazione del prodotto stesso, come il design, il materiale, il marchio ecc. 
  • Il prezzo (price), ovvero: quanto deve costare il prodotto? l’impostazione del prezzo del prodotto che si vuol vendere è infatti fondamentale e non può essere presa a casaccio. L’obiettivo è quello di ottenere il massimo profitto rimanendo competitivi e non è certo cosa da poco. Vanno calcolati sia i costi di produzione e distribuzione sia valutati il potere di acquisto e le abitudini del target.
  • La distribuzione (place) o anche: come arriva il prodotto ai clienti? Tramite intermediari o attraverso un canale diretto? E’ necessario offrire entrambe le soluzioni oppure svilupparne una mista come il franchising? Oltre al canale di distribuzione è fondamentale riflettere anche sul luogo di vendita del prodotto stesso (se offline od online o ancora se nel proprio negozio o insieme ai concorrenti dello stesso settore magari in un supermercato); saper rispondere a queste domande è essenziale affinché il prodotto incontri e soddisfi i valori di convenienza del possibile cliente.
  • La promozione (promotion): come attirare l’attenzione del pubblico sul prodotto aziendale? Perchè il prodotto attiri l’attenzione è necessario infatti non solo incentivarne la vendita (attraverso ad esempio offerte last minute) ma anche riflettere sull’immagine del marchio aziendale ed operare gli opportuni cambiamenti di modo che risulti positiva agli occhi del cliente. Le misure pubblicitarie usabili  (on ed offline) sono le più disparate e scegliere la piattaforma più adatta al proprio target di riferimento è essenziale ai fini della buona riuscita della campagna pubblicitaria stessa.

 

 

 

Clicca qui per conoscere tutte le nostre proposte di consulenza in marketing strategico

Inoltre con noi la prima consulenza di marketing è gratis! Che vuoi di più? Richiedi subito informazioni!

 

 

E come se non bastasse solo Marketing Col Cuore ti dà la garanzia Soddisfatti o Rimborsati al 100%. Non lo sapevi? Scopri di cosa si tratta.

Share This