Scrittura tesi di laurea economia aziendale: consigli utili

Consigli utili per la scrittura di una tesi di laurea in economia aziendale

 

Quello della tesi di laurea è sempre un momento fondamentale nella vita degli studenti, e la sua scrittura può diventare velocemente il peggior incubo degli stessi, specialmente se, come tema, si è scelto quello di economia aziendale. 

Quando parliamo di tesi di laurea in economia aziendale, non solo vale tutto ciò che delle tesi di laurea si possa esser detto, ma alcuni aspetti hanno un’importanza decisamente maggiore. Stiamo parlando del relatore, dell’argomento e delle fonti. 

Vediamo quindi insieme il perché di tale rinnovata importanza, non prima però, di aver fatto un doveroso cappello su cosa sia, in generale, una tesi di laurea. 

 

Tesi di laurea: cos’è

Anche se come concetto è sicuramente di dominio pubblico fa sempre bene ripeterlo, così da entrare in argomento: per tesi di laurea si intende solitamente quell’elaborato, di natura compilativa o sperimentale, che lo studente redige una volta completato il proprio ciclo di studi, ovvero una volta completati tutti gli esami ed il tirocinio. Solitamente per prima cosa lo studente concorda l’argomento con lo specifico professore della disciplina in cui vuole laurearsi il quale, per questo, prenderà la qualifica di Relatore. Successivamente seguono le fasi di ricerca, bibliografia e di vera stesura dell’elaborato che, una volta terminato, dovrà essere poi presentato, ovvero discusso, di fronte alla commissione di Laurea. Sarà proprio questa, infatti, che deciderà le sorti del candidato, basandosi non soltanto sull’elaborato in sé ma anche sul rendimento medio di tutto il percorso scolastico.  

 

Tesi di laurea in economia aziendale: consigli utili

Chiaramente un documento di tale entità non può non dotarsi di una struttura per essere redatto, la quale è chiaramente suddivisa in svariate sezioni tutte allo stesso modo importanti: frontespizio, indice, introduzione, corpo, conclusioni, note, bibliografia. Alcune di queste, però, assumono un’importanza maggiore quando il documento viene declinato sul tema dell’economia aziendale; stiamo parlando di:  

  • il relatore
  • l’argomento
  • le fonti (bibliografia)

Dal momento che ognuna ha ragioni diverse di essere citata approfondiamole una a una. 

 

Tesi di laurea in economia aziendale: il relatore

Il relatore non rientra tra le sezioni della struttura di una tesi di laurea, è vero, ma è da sempre una figura fondamentale quando ci si riferisce a questo documento e, quando la tesi è in economia aziendale, lo diventa ancora di più. Questo perché l’economia aziendale ha mille sottobranche che possono essere trattate e scegliere un buon relatore può quindi pregiudicare notevolmente la stesura dell’elaborato. Serve una persona competente in materia e aggiornata sui i principali trend di mercato, ma anche disponibile e aperta a dedicare il proprio tempo. 

 

Tesi di laurea in economia aziendale: l’argomento

L’argomento, poi, quando il tema è l’economia aziendale, va scelto con un livello di attenzione davvero certosino. L’economia dopotutto è sempre in evoluzione, quindi bisogna stare molto attenti a non scegliere un argomento troppo nuovo, di cui poi magari scarseggiano le fonti. Conviene quindi scegliere un argomento di nicchia ma comunque abbastanza strutturato, così da avere più margine d’azione senza scadere nell’ovvio. Possibili esempi di argomenti di questo tipo sono:

  • Vizi e rimedi dell’atto amministrativo
  • La relazione tra Csr e performance finanziaria: un’analisi
  • Quanto impatta la quotazione in borsa sull’economia dell’azienda

 

Tesi di laurea in economia aziendale: le fonti

Abbiamo infine le fonti, raccolte nella sezione Bibliografia, la quale, come tutte le altre sezioni, risponde a regole ben precise. Quando la tesi di laurea verte su l’economia aziendale, le fonti a cui facciamo riferimento assumono una rilevanza più significativa che in altre tipologie di tesi semplicemente per un motivo soltanto: si parla di dati, e i dati non ammettono errori. Per quanto sociologicamente la sia approcci, infatti, l’economia resta sempre una materia scientifica. Questo, inoltre, serve anche a monito della responsabilità che cadrà in capo allo studente una volta laureato, che si occuperà di numeri, è vero, ma quei numeri rappresenteranno sempre delle persone.

 

—-

 

Abbiamo visto insieme quali sono i principali consigli da seguire quando si intende scrivere una tesi in economia aziendale. Ovviamente, come appena detto, questi sono solo i principali. Per non incappare in rischi di sorta conviene sempre affidarsi soltanto ad esperti del settore, così da essere guidati passo passo lungo tutto l’iter.

Speriamo di aver risposto ad ogni vostro dubbio ma se così non fosse non esitate a contattarci! Il nostro staff sarà più che lieto di rispondere ad ogni vostra domanda. 

 

Chiedi aiuto per la tua tesi di laurea