La tesi di laurea e la sua struttura

 

La struttura di una tesi di laurea è fondamentale ai fini della redazione di un elaborato ottimale ed è necessario seguire i suoi punti essenziali uno per uno se non si vuol rischiare di rovinare non solo i precedenti e duri mesi di lavori e di ricerca, ma soprattutto l’esito finale del percorso di studi e, con questo, anche le proprie aspettative ed opportunità future.

 

La tesi di Laurea

Ne abbiamo già parlato nel nostro precedente articolo, la tesi di laurea è quell’elaborato, di natura compilativa o sperimentale, che lo studente redige una volta completato il proprio ciclo di studi, ovvero una volta completati tutti gli esami ed il tirocinio. Solitamente per prima cosa lo studente concorda l’argomento con lo specifico professore della disciplina in cui vuole laurearsi il quale, per questo, prenderà la qualifica di Relatore. Successivamente seguono le fasi di ricerca, bibliografia e di vera stesura dell’elaborato che, una volta terminato, dovrà essere poi presentato, ovvero discusso, di fronte a quella che viene definita la commissione di Laurea, ovvero un gruppo di docenti, tra cui è presente il relatore, più o meno affini al percorso di studi svolto. Sarà detta commissione a valutare, sulla base del rendimento complessivo dello studente, sia la redazione che la discussione dell’elaborato e ad attribuire, con un punteggio, al candidato la qualifica accademica di Dottore grazie alla quale lo stesso potrà decidere se entrare direttamente nel mondo del lavoro o se proseguire gli studi, magari con un corso di laurea di secondo livello o con un master di primo livello. Dal momento che la detta commissione, in sede di valutazione, giudicherà anche l’aspetto redazionale dell’elaborato va da sé come la struttura con cui si redige lo stesso assuma un’importanza fondamentale per la buona riuscita dell’intero percorso di studi. 

 

La struttura di una tesi di laurea

La struttura di una tesi di laurea contiene delle parti che sono imprescindibili, obbligatorie diciamo, ed essenziali per la corretta realizzazione dell’elaborato. Questa serie di parti che compongono la tesi di laurea devono essere ordinate organicamente e, nello specifico, sono:

  • Il frontespizio
    Quella pagina iniziale, ovvero preliminare testo, in cui vengono inserite tutte le informazioni relative al lavoro di tesi svolto dallo studente come ad esempio: l’istituzione, il dipartimento, la materia di tesi, il titolo, il nome del candidato, l’anno e sessione di laurea e così via
  • L’indice
    Questa parte può anche essere inserita alla fine dell’elaborato, dopo le conclusioni, ed è la parte che fornisce un quadro generale del contenuto e dell’organizzazione del documento. Qui vengono inseriti i titoli ed il numero di pagina d’inizio delle parti che compongono la tesi stessa e per questo è soggetto a continue modifiche durante tutta l’elaborazione.
  • L’introduzione
    Questa parte va scritta solo una volta completamente terminata la redazione dell’elaborato di cui rappresenta se vogliamo un cappello in cui vengono descritte sia la scelta dell’argomento sia le ipotesi che si intendono dimostrare.
  • Il corpo (capitoli, paragrafi, sotto-paragrafi)
    Raccoglie il succo dell’elaborato di cui si sviscera un’analisi dettagliata, va diviso in capitoli paragrafi e sotto-paragrafi e deve in aggiunta avere anche una numerazione progressiva di modo da facilitare i rinvii concettuali interni. 
  • Conclusioni
    Solitamente inserite come ultimo capitolo della tesi, rappresentano le risposte a cui lo studente è giunto partendo dalle ipotesi avanzate nell’introduzione
  • Le note (eventuali allegati e/o appendici)
    Vanno inserite a piè di pagine e devono riguardare citazioni, approfondimenti e/o rinviare a specifiche sezioni del testo.
  • La bibliografia
    Per bibliografia s’intende l’insieme della fonti consultate per la scrittura dell’elaborato. Tutti i  testi inseriti in bibliografia devono mostrare il nome e cognome dell’autore così come il titolo dell’opera, la casa editrice ed il luogo e la data di pubblicazione.

 

Insomma, nella scrittura di una tesi nulla è lasciato al caso. Tutto è importante se si vuol essere certi di fare un ottimo lavoro. Per fortuna col tempo si sono sviluppati svariati servizi di consulenza (più comunemente definiti di tutoraggio) che permettono a qualsiasi studente di redigere la propria tesi avvalendosi di un’assistenza ulteriore e continuativa, così da essere seguiti in ogni fase di redazione, dalla scelta dell’argomento fino alla rilegatura. 

 

Clicca qui per conoscere il nostro servizio di consulenza personalizzato per la redazione della tesi di laurea

Inoltre, solo con marketing col cuore la prima consulenza di marketing è gratis! Richiedi subito informazioni!

 

Inoltre solo Marketing Col Cuore ti dà la garanzia Soddisfatti o Rimborsati al 100%? Scopri di cosa si tratta.

 

Share This