Il piano di marketing è l’applicazione del business plan, che serve per chiarire obiettivi e strategie di ciò che vuoi realizzare con la tua azienda. Obiettivi chiari definiscono una strategia mirata, che non può prescindere dalla pianificazione di un marketing plan specifico. Il marketing plan definisce quindi le azioni da intraprendere per realizzare concretamente l’obiettivo concentrandosi soprattutto sulle attività di marketing. Un esempio pratico di piano di marketing è il seguente:

  • Valutazione e monitoraggio KPI (indici di prestazione)
  • Strategie da approntare: analisi dei competitor
  • Ruoli e responsabilità

Tattiche da approntare per il raggiungimento degli obiettivi

Un esempio pratico di piano di marketing deve contenere azioni mirate al breve e al lungo termine. Le strategie mirate al lungo termine devono mettere al cento la fidelizzazione del cliente attraverso le tattiche migliori. Come si estrapolano le tattiche migliori? Proprio attraverso il monitoraggio del KPI. In questo modo riusciamo a capire anche qual è l’audience giusta su cui puntare.

Chi deve redigere un marketing plan?
Il marketing plan è generalmente pianificato e strutturato da una persona appartenete al settore, un seo specialist o un web marketing specialist. Oltre a queste figure professionali vi sono società di consulenza e comunicazione in grado di proporvi un piano di marketing dettagliato e cucito su misura.

Perché il piano di marketing è così importante?
Perché è un vero e proprio vademecum per lanciare la nostra attività, definendo strategie e modalità d’azione congeniali alla nostra realtà aziendale.

Come si struttura in maniera più definita un marketing plan?
Prima di tutto si parte dalla premessa generale e dall’indice, in cui si inserisce l’analisi della propria azienda, i canali di comunicazione che utilizza e come li utilizza, i suoi attuali indici di prestazione. Si definiscono la USV, la proposta unica di vendita e la UVP, la sua proposta di valore senza la quale un piano di marketing non ha ragion d’essere. Si individuano poi gli obiettivi. Si studiano con attenzione i competitor principali e il loro posizionamento sul mercato, i vantaggi competitivi e gli swot, punti di forza e di debolezza. Infine si mette a punto una strategia e una proposta di marketing in linea con le esigenze dell’impresa, anche sulla base di quanto emerso proprio attraverso il piano di marketing.

Ogni piano di marketing può essere personalizzato in base all’azienda, anche se è necessario non allontanarsi da un’architettura di base per non eludere i risultati e per avere sempre chiari e definiti gli obiettivi da raggiungere.

Quindi, riassumendo: in un esempio pratico di piano di marketing è necessario definire:

  • proposta di vendita
  • proposta di valore
  • obiettivi
  • analisi competitor
  • vantaggi competitivi
  • analisi aziendale
  • punti di forza e di debolezza
  • strategia di marketing
  • target

Avere una strategia e soprattutto obiettivi chiari nella stesura di un piano di marketing è già di per se garanzia di successo. Affidarsi ad un consulente in grado di aiutarti a rispettare punto per punto del piano senza mai perdere di vista il budget a disposizione è il modo più semplice per completare l’obiettivo, che sia la nascita della tua impresa o il lancio di un prodotto/servizio sul mercato.

Per fare un esempio concreto, è come dover costruire un’automobile senza istruzioni e senza test, basandosi sull’improvvisazione. Quante sono le possibilità che alla fine la nostra auto funzioni o semplicemente si accenda?

Se vuoi saperne di più contattaci velocemente e senza impegno:

Help Desk (24h): +39 346 6396807

Nel nostro sito web, ed in particolare in questa Pagina, abbiamo già affrontato molte volte il tema del piano di marketing del business plan e della consulenza strategica marketing necessaria per rendere concretamente operativa ed utile ogni strategia che sappia far accrescere il business aziendale in modo costante e ponderato. Qui ci limiteremo a ricordarvi solo due nostre proposte formative: la prima riguarda il Corso Specialistico “COME PREPARARE UN BUSINESS PLAN PROFESSIONALE” ; la seconda riguarda il seguente e-book “GUIDA ALLA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN”.

Aggiungiamo solo che è sempre opportuno affidarsi a professionisti seri e preparati per crescere e non improvvisare.

Share This