Il Business Plan serve per le start up?

 

Da ormai qualche tempo vi è un dibattito al riguardo, il Business Plan è utile o no alle start up? La dottrina sembra essere divisa in due, tra la branca del no e quella del si. Andiamo per gradi però, spiegando prima cosa sia in generale questo documento e successivamente come mai la sua accezione start up sia così discussa.

 

Cos’è Il Business Plan

Per Business Plan, come già affrontato nel nostro articolo, si intende quello strumento che viene in aiuto a chiunque decida di mettere in pratica un’idea imprenditoriale, valutandone la fattibilità economico-finanziaria. In altre parole è un documento che permette di valutare se tale idea imprenditoriale può funzionare o meno. Con il business plan, infatti, si va ad analizzare la propria idea di business valutandone attentamente tutti gli aspetti quali obiettivi, strategie, vendite, marketing e previsioni finanziarie; ovvero si redige una guida per la realizzazione dell’idea imprenditoriale originaria. Inoltre, oltre ad essere usato per la pianificazione strategica, questo documento può essere utilizzato anche per presentare la fattibilità del progetto di business a possibili investitori e finanziatori, siano questi nuovi soci in entrata o istituti di credito.

 

Perché il Business Plan per le start up non funziona 

Nell’ultimo periodo è andata crescendo una branca di opinionisti la quale afferma che il Business Plan non sia poi così funzionale alle start up. Secondo gli stessi questo è dovuto soprattutto a causa dell’aleatorietà del concetto di start up stesso. Non essendo la start up una vera entità economica definita (nel senso che nella fase di start up spesso non si hanno ben chiare molte cose, 3 delle quali fondamentali: qual è il proprio prodotto/servizio, quali sono i propri clienti e in che modo creare valore), di fatto è caratterizzata da un’’aleatorietà tale da rendere infruttuosa la redazione di un Business Plan.

 

Perché il Business Plan per le start up funziona

Una start up è caratterizzata da un certo livello di aleatorietà, è vero. E’ proprio per questo però che è necessario sviluppare un Business Plan, così da cercare una strategia il più chiara possibile e sviluppare la grande idea in un’azienda di successo. Il Business Plan insomma sta alle fondamenta di qualsiasi volontà di business. Senza contare che si colloca nell’ambito della raccolta fondi risultando utilissimo per presentare con la massima professionalità la propria idea di business. Si prenda ad esempio il caso di richiesta di finanziamento ad istituti di credito come le banche, che la classificazione sia start up o no poco importa; pretenderanno di visionare il Business Plan prima di offrire un finanziamento. E questo perché ad un investitore interessa conoscere cose come quanto è grande il mercato in cui la start up vuole entrare, che numeri si è in grado di produrre e che strategie di marketing e di penetrazione si intende attuare.

Anche se si è in fase start up bisogna quindi fare il Business Plan e all’interno bisogna aver cura di esplicare in quali ambiti e canali si lavorerà, con quali attività e a che costi. Ed a maggior ragione il Business Plan di una start up deve indicare anche l’orizzonte temporale (in quanto tempo – e con quali fondi – ) entro il quale dovrà arrivare il cosiddetto momento di svolta.

Come sarà facile intuire, non è facilissimo redigere un piano industriale, non ci si può esimere dal farlo se si vuole riuscire nel progetto di business che ci siamo proposti. Se non si possiedono le competenze per redigerlo da soli, è bene non arrischiarsi in pronostici approssimativi ma rivolgersi invece ad esperti del settore i quali, grazie a specifici software di Business Intelligence, sono in grado di raccogliere, analizzare e tradurre in tempi ridotti i dati in conoscenza e di ottenere quindi una fotografia e una previsione il più possibile corrispondenti alla realtà e dettagliate.

 

Clicca qui per conoscere la nostra proposta per un Business Plan Professionale che sia efficace e fattibile.

E non scordarti che con noi la prima consulenza di marketing è gratis! Richiedi subito informazioni!

 

Lo sapevi inoltre che solo Marketing Col Cuore ti dà la garanzia Soddisfatti o Rimborsati al 100%? Scopri di cosa si tratta.

Ti è piaciuto l’articolo? Che cosa ne pensi? Se ti va, condividilo sui social, sostenendo il nostro lavoro. Scrivici la tua opinione, ci aiuterai a migliorare!

Share This