Quali sono i principi guida dell’Integrated Reporting?

L’Integrated Reporting e i suoi principi guida

 

Quali sono i principi guida dell’Integrated reporting? Conoscerli è fondamentale, in quanto rende più agevole la gestione integrata dei vari report aziendali, ovvero la creazione e gestione dello stesso Integrated Reporting (IR). Andiamo per gradi però, spiegando prima cos’è questo strumento chiamato Integrated Reporting così da declinarne poi più facilmente i principi guida e il suo contenuto.

 

Integrated Reporting: cos’è

Abbiamo parlato dell’Integrated Reporting nel nostro precedente articolo tecnico, facendo un’esaustiva panoramica sull’argomento e spiegando che l’IR è un documento che nasce dall’attività dell’IIRC e che è in grado di dare contezza della modalità con cui le aziende generano valore offrendo così nuovi strumenti e metodologie per innovare il business model aziendale + raccogliere elaborare e comunicare le info.

 

Detto anche report o bilancio integrato, questo strumento mira a descrivere efficacemente il collegamento che esiste tra i diversi capitali, tangibili e non, fornendo così da un lato un ampio numero di informazioni di natura finanziaria e non, dall’altro una rappresentazione integrata del processo di creazione di valore della data azienda. L’IR rappresenta quindi nuovo strumento di reportistica nato dall’evoluzione del bilancio d’esercizio e del bilancio di sostenibilità che presenta, come caratteristica principale, la capacità di mettere in evidenza e sintetizzare in un unico documento sia variabili di tipo economico-finanziario che ambientale, sociale, di governance.

 

Lo scopo è quello di fornire, sia al management aziendale che agli investitori esterni, un documento che sia d’aiuto e supporto alla presa di decisioni (in quanto in grado di considerare sia la l’ottica della creazione di valore economico sia quella dello sviluppo di un modello di business che sia sostenibile) è stato dato all’IR dal IIRC il quale ha provveduto anche a stilare un ulteriore documento, chiamato l’Integrated Reporting Framework. E’ in questo documento che l’IIRC definisce sia i principi guida che gli elementi che determinano il contenuto generale dell’IR, e lo fa da un lato illustrando i concetti fondamentali di tali principi ed elementi, dall’altro individuando le info da inserire nell’IR finalizzato a rappresentare le capacità dell’organizzazione di creare valore.

 

Integrated Reporting Framework (IRF)

Come già accennato, l’Integrated Reporting Framework è un documento definisce il contenuto più finalità più i principi che connotano le peculiarità di questo nuovo modello di reporting ed è sviluppato intorno ad 8 concetti chiave: l’organizzazione e l’ambiente esterno; la governance; il modello di business; i rischi e le opportunità; le strategie e l’allocazione risorse; la performance; le prospettive; la base di predisposizione.

 

Questo documento non solo descrive come l’azienda crea valore nel tempo (ovvero fornisce informazioni dettagliate sia su risorse e relazioni utilizzate dall’azienda nel processo di creazione di valore sia su quelle su di cui esercita una certa influenza) ma rende esplicito anche le circostanze in cui questa opera (ovvero le condizioni economiche, cambiamenti tecnologici, questioni sociali e sfide ambientali) e le modalità attraverso cui interagisce con esse. E come se non bastasse descrive anche mission, vision e governance dell’azienda come fattori di contesto del modello di business che descrivono sia le finalità (ispirano la creazione di valore) che la struttura di supervisione che monitora (esempio cultura, etica, valori, proprietà, struttura operativa ecc); questo oltre a fornire conoscenze sulla struttura di governance dell’organizzazione e l’impatto dei requisiti normativi nella sua composizione e nel suo funzionamento. Insomma, l’IRF si colloca alla base del processo di creazione di valore aziendale, e lo fa insieme ad un altro documento: l’Integrated Thinking. Insieme questi due documenti sono capaci di illustrare gli impatti, le interdipendenze e i trade off tra i diversi capitali che influenzano e su cui trova fondamento il processo di creazione di valore dell’azienda).

 

I principi guida dell’IR

Nell’Integrated Reporting Framework sono inclusi anche i principi guida dello stesso IR i quali qualificano il contenuto del report e le modalità di presentazione delle informazioni e sono 7:

    • Focus strategico e orientamento al futuro: le informazioni sulla strategia aziendale (e su come questa influisce sulla capacità di creare valore dell’azienda) così come sull’uso dei capitali e sugli impatti su quest’ultimi devono essere dettagliate 
    • Connettività delle informazioni: L’IR è visto come la combinazione di correlazioni e dipendenze tra i fattori che influiscono sulla capacità dell’organizzazione di creare valore nel tempo
    • Relazioni con gli stakeholders: L’IR deve fornire informazioni adeguate sia sulla natura che qualità delle relazioni dell’azienda con i propri stakeholders, oltre al livello di comprensione aziendale delle esigenze e interessi legittimi degli stakeholders e al livello di risposta della stessa
    • Materialità: L’IR fornisce informazioni sugli aspetti che influiscono in modo significativo sulla capacità dell’azienda di creare valore
    • Sinteticità: L’IR deve contenere dati sufficienti per comprendere la strategia, la governance, la performance e le prospettive future per l’azienda scremando le informazioni irrilevanti
    • Attendibilità e completezza: L’IR contiene tutti gli aspetti materiali (positivi e/o negativi) in modo obiettivo e senza errori materiali
    • Coerenza e comparabilità: Le informazioni contenute nell’IR devono essere presentate in modo coerente nel tempo e in maniera tale da consentire il confronto con altre aziende

 

Conclusioni

L’Integrated Reporting rappresenta di fatto, e non è difficile capirlo, una rivoluzione nell’ambito del reporting aziendale in quanto, grazie l’implementazione di questo nuovo strumento di reporting, si fa in modo di integrare le diverse prospettive di misurazione e analisi della creazione di valore non solo al momento del reporting ma anzi a monte, in un pensiero e in un sistema delle idee integrato (integrated thinking) da cui derivano i processi  strategici, decisionali, e di rendicontazione dell’impresa. Va da sé come questo strumento rappresenti un assetto ed un aiuto fondamentale alla creazione di valore nel tempo da parte dell’azienda e come si configuri quindi, indispensabile.

 

Clicca qui per conoscere tutte le nostre proposte di consulenza in marketing strategico

Inoltre con noi la prima consulenza di marketing è gratis! Che vuoi di più? Richiedi subito informazioni!

 

E come se non bastasse solo Marketing Col Cuore ti dà la garanzia Soddisfatti o Rimborsati al 100%. Non lo sapevi? Scopri di cosa si tratta.

 

Share This