Dalle telefonate che riceviamo abbiamo capito che occorre fare chiarezza perché molti di voi hanno dubbi su quale percorso di Laurea intraprendere. Numerose sono infatti le incertezze riguardo le differenze che intercorrono tra Laurea Triennale, Laurea Magistrale, Laurea Magistrale a ciclo unico. Non solo: molti laureandi non sanno come orientarsi e quindi se scegliere una tesi compilativa o una sperimentale. Esse si fondano su una metodologia di ricerca completamente differente e quindi differiscono anche per il livello di difficoltà.

Ma partiamo dall’inizio! Quali sono le differenze tra questi tre corsi?

La riforma del sistema universitario (D.M. 509/99) ha sostituito quello che era conosciuto come il “Vecchio Ordinamento” con il “Nuovo Ordinamento” basato su più livelli universitari.

Sicuramente hai sentito parlare del percorso di laurea 3+2, composto dai 3 anni della laurea Triennale e dai due anni della laurea Magistrale. Semplificando al massimo: la Magistrale sostituisce quella che prima veniva chiama laurea Specialistica o, in alcuni casi, la specializzazione.

La laurea Triennale è una laurea di primo livello, quella Magistrale di secondo. Cosa vuol dire?

Per conseguire una Laurea Magistrale  devi  necessariamente essere in possesso di una Triennale. Il discorso cambia per le cosiddette Lauree “Magistrali a ciclo unico“.
Ma quali sono i corsi di laurea Triennale? Ad esempio i corsi di Economia, Psicologia, Ingegneria, i corsi di laurea delle professioni sanitarie, di Lettere e Filosofia, di Lingue e dell’area di Biotecnologie, Chimica e tutti i corsi dell’area scientifica.

La Triennale (lo dice il nome!) si ottiene in un tempo di circa 3 anni e con 180 crediti formativi. Per la Specialistica ci vogliono due anni in più e dà altri 120 crediti aggiuntivi. Entrambe consentono di ottenere crediti formativi da tirocini, ma solo con il titolo specialistico potrai accedere ai dottorati di ricerca.
Se decidi di frequentare un corso di Laurea Triennale la preparazione che riceverai è di tipo teorico-metodologico generale e potresti anche sviluppare competenze professionali di tipo operativo. Alla fine del percorso di studi ottieni la qualifica di  Dottore: è una preparazione strutturata per semplificare l’accesso al mondo del lavoro. 

Chi consegue la Laurea Magistrale e il Dottorato di Ricerca spettano, rispettivamente, le qualifiche di dottore magistrale e dottore di ricercaSe opti per una Laurea Magistrale avrai logicamente una formazione più avanzata per esercitare attività professionali in cui si richiede una preparazione altamente qualificata.

Quindi riassumendo: Se vuoi conseguire la Laurea Specialistica  devi ottenere 300 crediti formativi, inclusi i 180 dalla laurea di primo Livello.
Tutto chiaro?

Ti sei laureato e vuoi seguire uno dei nostri corsi specialistici o un Master in Marketing?

Scopri la nostra formazione e i vantaggi che avrai scegliendoci. Scrivici senza impegno o chiamaci al numero verde gratis:

 

Ma torniamo a noi, anzi a te. Al di là di questa differenza fondamentale su cosa ti conviene riflettere?

Per decidere se è meglio fermarti alla Triennale oppure continuare a studiare, tieni presente due aspetti fondamentali:

  • Quali sono i tuoi obiettivi professionali? Noi di Marketing Col Cuore mettiamo sempre in primo piano te, le tue esigenze, i tuoi sogni. Crediamo anche nell’importanza di una formazione continua: come sai eroghiamo Corsi Specialistici e Master in Marketing in modalità FAD. Quello che devi tener presente è che per alcune professioni, basta la sola laurea Triennale. Quindi informati sul percorso accademico da seguire in base alla professione che ti interessa. Parla se hai occasione con chi già riveste il ruolo a cui aspiri: potrà consigliarti il percorso di studi migliore.
  • Altre volte invece avere la Laurea Magistrale è consigliabile. Aspiri a diventare commercialista? Negli albi professionali spesso c’è una divisione tra la Sezione A dove è indicato chi possiede una laurea Magistrale e la Sezione B dove è inscritto chi ha conseguito la sola Triennale. Va da sé che chi è  presente in quest’ultima sezione appare in possesso di un titolo di inferiore di coloro che sono inseriti nel primo gruppo.

E per quanto riguarda la Laurea Magistrale a ciclo unico?

Le Lauree Magistrali a ciclo unico durano da 4 a 6 anni. Ci si può iscrivere a una Laurea Magistrale a ciclo unico se si è in possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado o di un titolo superiore.Le lauree magistrali a ciclo unico sono previste per i corsi di laurea a numero chiuso e con test di accesso programmato a livello nazionale. Esse sono: Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi dentaria, Architettura, Farmacia, Chimica e Tecnologie Farmaceutiche e Giurisprudenza.

Tieni presente che i corsi di Laurea Specialistica-Magistrale attribuiscono in genere più importanza al lavoro finale rispetto a quelli di Laurea Triennale.

Ma continua a leggerci perché siamo arrivati al secondo punto fondamentale del nostro articolo. E cioè
Tesi compilativa o Sperimentale?

Scrivere una tesi di laurea è un lavoro duro ma gratificante. Farsi fare la tesi da tuo cugino, un amico o il fidanzato di tua sorella non crediamo sia la scelta migliore per il tuo futuro. Ecco perché se non hai tempo perché magari stai già lavorando, possiamo supportarti noi con il nostro servizio di consulenza tesi.

Le tesi di laurea si dividono in due tipologie:

  • Tesi compilativa (o curricolare)
  • Tesi di ricerca (o sperimentale)

Se opti per la tesi Compilativa dovrai analizzare e rielaborare una grande raccolta di fonti e bibliografia. Dovrai quindi raccogliere quante più informazioni possibili relative l’argomento scelto per poi riassumere il contenuto dei testi, creando una sintesi chiara e ordinata delle letture da presentare alla commissione di laurea. È una tipologia di tesi che viene giudicata più semplice rispetto a quelle di ricerca anche se può richiedere molto tempo a seconda dell’argomento. In genere comunque si adatta di più a un percorso triennale e di tipo umanistico.

Tesi di ricerca (o sperimentale)
La tesi di ricerca richiede (come dice il nome) un importante lavoro di studio e di ricerca sull’argomento prescelto, in maniera da fornire un nuovo punto di vista o far emergere degli aspetti innovativi. Consta di un’importante parte compilativa e teorica, dalla quale dovranno emergere le tue considerazioni frutto dell’analisi delle fonti.

Ma il punto fondamentale è che dovrai svolgere in autonomia indagini qualitative e quantitative, sondaggi, esperimenti, campionamenti, analisi di laboratorio, progetti per presentare poi i risultati delle tue analisi, confermando o confutando la tesi inizialmente sostenuta. E’, come puoi facilmente comprendere, un lavoro pratico, per il quale ti porrai un obiettivo e stabilirai strumenti di utilizzo e soprattutto è un tipo di approccio che presuppone una lunga ricerca che può durare fino ad un anno. Una tipologia ancora più specifica di tesi sperimentale è la survey research o survey thesis, che analizza i dati raccolti tramite sondaggio.

ATTENZIONE: cambia il punteggio assegnato alla tesi in base alla tipologia. Generalmente un lavoro di tesi sperimentale ha un punteggio superiore rispetto a quello attribuito alla tesi compilativa,  perché la prima richiede sforzi oggettivi che talvolta la Commissione premia. Vuoi un consiglio di Cuore? Se decidi per la tesi sperimentale scegli un argomento che si presta bene all’approccio proposto ma che soprattutto sia espressione di un tuo concreto interesse, altrimenti sarà una fatica immensa per te.

Facciamo un paio di esempi pratici per farti capire la differenza tra i due tipi di metodo: stai seguendo un corso di Laurea in Turismo?

Tesi compilativa“Il turismo nell’era di Internet: come si sono modificate le modalità di acquisto dei pacchetti turistici.”
Con la tua tesi ti focalizzerai sui i principali cambiamenti che l’avvento di internet ha portato, considerando il punto di vista degli operatori del turismo e quello dei turisti.

Tesi sperimentale“Il turismo ai tempi di internet: il caso del tour operator “Viaggio dunque sono.”
In questo caso, gli aspetti teorici e, dunque, i principali cambiamenti, serviranno per introdurre il caso vero e proprio. L’intera tesi avrà ad oggetto risultati,  strumenti utilizzati di promozione, di prenotazione del tour operator ante e post l’avvento di internet. Puoi arricchire la tua analisi con interviste ai titolari e ai  clienti e con tutto ciò che è può avere un riscontro operativo.

Oppure sei uno studente di Medicina?

Tesi compilativa“La sclerosi multipla: diagnosi e trattamento.”
In questa tesi descriverai la malattia a tutti i livelli, i tipi, la diagnosi, il trattamento e così via.

Tesi sperimentale“La sclerosi multipla: l’efficacia del trattamento su un campione di 10 pazienti.”
In questa, il lavoro consiste  nello sperimentare il trattamento su un campione di pazienti con caratteristiche comuni verificandone l’efficacia. Attraverso metodi statistici, effettuerai una valutazione iniziale, intermedia e finale per ciascun paziente.

Chiaramente le tesi sperimentali sono più frequenti nelle facoltà di tipo medico-scientifico oppure nel campo economico e delle scienze sociali e politiche rispetto alle facoltà umanistiche, ma non ci sono limiti di sorta. Si tratta di un lavoro pratico, per il quale ci si pone un obiettivo e si stabiliscono strumenti di utilizzo. Lo scopo della tesi sperimentale è la presentazione dei risultati raggiunti.

La tesi empirica è il perfetto coronamento del percorso Specialistico o Magistrale.

Sei uno studente Triennale o Magistrale? Hai scelto una tesi Compilativa o Sperimentale? No problem con il nostro servizio di assistenza tesi

 

Un attento lavoro di ricerca delle informazioni richiede dunque tempo, dedizione e organizzazione, quindi se hai bisogno di laurearti in fretta, il nostro consiglio è scegliere una tesi compilativa, che non è detto sia più semplice, ma a seconda dell’argomento scelto, può essere molto più veloce.

Se ricerchi un aiuto per una tesi di laurea a Catania come a Milano oppure per una tesi di laurea in Economia a Foggia, non ci sono problemi perché il nostro servizio si consulenza tesi si svolge a distanza grazie a Kennis 2.0 una piattaforma innovativa che ti permetterà di lavora con il tutor che ti assegneremo come se fosse realmente accanto a te!

Va da sé che l’impegno che ci richiedi nella ricerca per una tesi sperimentale è maggiore rispetto a quello per una tesi compilativa. Quindi l’aiuto nella stesura di una tesi compilativa sarà da valutare differentemente rispetto a quello per una tesi di ricerca. E’ un punto che desideriamo sottolineare con estrema chiarezza perché per noi è importante, da subito, stabilire un rapporto basato sulla fiducia e sulla trasparenza. Questo lo specifichiamo anche nel nostro contratto. Ecco perché non possiamo inserire il costo del servizio di consulenza tesi: ogni studente ha esigenze specifiche e quindi merita un lavoro professionale che per noi si traduce anche in un preventivo personalizzato.

Che Aspetti a Chiamarci o a Scriverci? Risponderemo a tutte le tue domande.

Scopri chi mette il Cuore in tutto quello che fa! E se ti è piaciuto l’articolo, condividilo sui social oppure scrivici per aiutarci a migliorare il nostro lavoro. Sei già laureato? Che tipo di tesi hai fatto? Commenta l’articolo e racconta le tue esperienze. Saranno di aiuto per gli altri laureandi.

 

 

 

 

Share This