Quali sono le tipologie di rilegatura tesi

Le tipologie di rilegatura tesi: quali sono

 

Come molti sapranno esistono più tipologie di rilegatura di una tesi di laurea, ed ovviamente è bene conoscerle tutte così da scegliere quella che più si confà al caso specifico di ognuno e presentare un elaborato che si addica sia allo studente che alla materia di tesi scelta. Vediamo quindi insieme quali sono le tipologie di rilegatura più utilizzate in commercio, ovviamente non senza prima fare prima un doveroso cappello su cosa siano di per sé la tesi di laurea e la rilegatura.

 

Tesi di laurea: cos’è

Come tutti sappiamo, la tesi di laurea è un documento che viene redatto dallo studente (solo dopo averne concordato l’argomento base con il relatore, ovvero il docente della determinata disciplina in cui si è scelto di laurearsi) al termine del proprio percorso di studi universitari per ottenere il titolo di Dottore. Questo documento può avere natura compilativa o sperimentale, a seconda di come lo studente decide di affrontare ed approfondire la tematica concordata con il relatore, e consiste nel sostenere, appunto, una determinata tesi, ovvero argomentare dettagliatamente tutto il percorso che, da una serie di ipotesi di partenza, conduce ad una serie di conclusioni finali. 

Questo elaborato, inoltre, non solo sancisce la fine di un percorso di studi e di vita, quindi, come studente, ma rappresenta anche il biglietto da visita con cui ogni universitario si presenta poi nel mondo del lavoro. E’ evidente, quindi, come la tesi rappresenti un documento di un’importanza fondamentale per lo studente che voglia dimostrare di essere in grado di produrre un contributo scientifico (e/o professionale) su un argomento riguardante una delle discipline studiate durante il proprio percorso di studi.

 

Rilegatura tesi: cos’è

 

La rilegatura è l’ultima fase nella creazione della tesi di laurea ed è una fase fondamentale dal momento che da questa dipende l’aspetto finale del proprio elaborato per questo deve svolta utilizzando materiali di qualità e da personale estremamente competente. Questo processo suddivide in due sottofasi, la prima è la creazione della copertina rigida (per maggiori informazioni riguardo a quale colore scegliere per la propria copertina di tesi si legga qui), la seconda è l’effettivo incollaggio di tutti i fogli interni. La copertina si realizza incollando prima 3 pezzi di cartone e, una volta asciugati, fissandoci il rivestimento (solitamente in tela o similpelle), mentre la parte in cui si incollano i fogli interni è un pò più complessa, dal momento che questi devono prima essere inseriti una morsa, successivamente incollati e, infine, uniti completamente da una striscia di garza. 

La fase finale, ovvero quella dell’effettivo assemblaggio della tesi, è chiamata incassatura e si avvale dei cosiddetti risguardi, con i  quali è possibile incollare la copertina con la prima e l’ultima pagina del blocco di fogli ed ottenere, così, l’elaborato intero.

Il processo si conclude con un ulteriore periodo di riposo sotto una pressa così che l’elaborato assuma la forma finale desiderata.

 

Le tipologie di rilegatura di una tesi di laurea

Come dicevamo, in commercio esistono svariate tipologie di rilegatura della tesi di laurea. Le principali sono tre: bossatura, rilegatura a caldo e rilegatura rigida, anche se ultimamente ha preso piede anche la rilegatura con dorso metallico. Vediamole insieme ad una ad una.

 

Bossatura

La bossatura è la più tradizionale delle rilegature e consiste nella sovrapposizione, fresatura ed incollaggio dei fogli al cartoncino rigido esterno. La fresatura è la parte più importante di tutto il processo dal momento che permette di rifinire i fogli lasciando che la colla permei più in profondità. Questo tipo di rilegatura è maggiormente consigliata ed utilizzata per elaborati dalle piccole/medie dimensioni, diciamo per tesi non superiori alle 200 pagine complessive.

 

Rilegatura a caldo

La rilegatura termica (anche detta “a caldo”) permette ai fogli di incollarsi tra loro tramite il calore. Con questo tipo di rilegatura viene incollato anche il frontespizio contemporaneamente ai fogli e rappresenta, di fatto, la soluzione più economica presente in commercio e, per questo, quella più utilizzata per la realizzazione delle copie (che ricordiamo devono essere minimo 3)

 

Rilegatura rigida

La rilegatura rigida è la tipologia più utilizzata per le tesi di laurea (siano queste brevi o magistrali) ma è anche quella più costosa. Consiste in un cartonato simil-pelle o tela al cui interno vengono posizionate le pagine precedentemente rilegate con una colla molto forte. Essendo molto resistente e duratura, tra le tipologie esistenti è quella che meglio si adatta a tesi di grandi dimensioni.

 

Rilegatura con dorso metallico

Le rilegatura con dorso metallico rappresenta una novità in questo campo dal momento che, essendo fatta in maniera industriale, permette di risparmiare del tempo prezioso anche se il risultato che si ottiene può essere veramente poco personalizzato. 

 

 

 

Clicca qui per conoscere il nostro servizio di consulenza personalizzato per la redazione della tesi di laurea

 

Inoltre, solo con marketing col cuore la prima consulenza di marketing è gratis! Richiedi subito informazioni!

Share This