Le imprese peggiori ignorano i propri concorrenti; le imprese mediocri li imitano;le imprese migliori ne divengono la guida.

Kotler 2004

Non c’è piano di marketing senza analisi di mercato. Non c’è analisi di mercato senza analisi della concorrenza.E’ un mantra che qualsiasi imprenditore dovrebbe ripetersi quotidianamente, ma ahimè non è sempre così.

Noi di Marketing Col Cuore  abbiamo già affrontato il tema dell’analisi di mercato che è una delle fasi cruciali del piano di marketing.  Abbiamo anche detto che analizzare il mercato significa cogliere i suoi aspetti particolari, definire i problemi e le eventuali opportunità che si possono sviluppare per la tua azienda. Ti ricorderai anche che nel mercato agiscono:

  • Lo stato che influisce tramite le leggi, i regolamenti e le aziende pubbliche.
  • I consumatori con i loro bisogni di prodotti e di servizi.
  • Le aziende che possono sia partecipare nella produzione di prodotti e servizi sia richiederli.

Insomma uno scenario complesso e in continua evoluzione in cui la tua azienda può adottare strategie diverse, dalla difesa delle proprie posizioni ad una politica di vera espansione, per aumentare i profitti che è l’obiettivo in estrema sintesi di qualunque impresa. Qualsiasi sia la politica che adotterai, il tuo piano di marketing non può prescindere dal capitolo: analisi della concorrenza. 

Hai bisogna di una consulenza di marketing  che ti accompagni nello sviluppo della tua impresa?

Conosci la concorrenza come conosci te stesso: l’analisi dei competitor come chiave del successo del tuo business.

Le aziende sopravvivono e si sviluppano nel mercato solo se soddisfano meglio la domanda di prodotti e di servizi rispetto ai loro competitor . In guerra come nel business, chi conosce se stesso e il proprio nemico, è molto più vicino a raggiungere il proprio obiettivo di chi non ha idea di chi siano e di come si muovano i propri concorrenti. Il primo passo da fare ogni volta che analizzi il mercato    per iniziare un nuovo progetto imprenditoriale, è guardarti attentamente intorno e individuare i competitor alias le aziende che ti fanno concorrenza.

Dall’analisi della concorrenza scoprirai che ne esistono di due tipi:

  • Diretta che comprende tutte quelle aziende che si rivolgono ai tuoi medesimi clienti per soddisfare gli stessi bisogni attraverso prodotti realizzati con la stessa tecnologia.
  • Indiretta che include quelle aziende che forniscono o potrebbero fornire gli stessi prodotti o servizi caratterizzati da una diversa tecnologia di base.

Ti facciamo un esempio per essere più chiari: vendi chiavi inglesi? I concorrenti diretti sono tutti quelli che lavorano nel tuo settore, producendo chiavi inglesi; i concorrenti indiretti sono invece tutti coloro che producono per lo stesso mercato ma propongono, per assurdo, i loro martelli come arnesi al posto delle chiavi inglesi.  La concorrenza indiretta è, come puoi immaginare, la più complicata da riconoscere e monitorare.

La seconda domanda sorge spontanea. Come si analizzano i competitor?

Dovrai impegnarti a capire:

  • che tipo di strategie di prodotto applicano
  • con quali canali distribuiscono
  • quali sono le loro attività di comunicazione
  • quante quote di mercato detengono

Studiando i tuoi concorrenti, applicherai il modello di analisi SWOT per individuare i loro punti di forza e di debolezza così da sviluppare le politiche più efficaci nel cogliere le opportunità di mercato.

Oggi qualsiasi piano di marketing non può fare a meno di includere anche l’analisi dei competitor on line.

Come puoi procedere? Raccogliendo informazioni attraverso l’analisi:

  • della Seo cioè dovrai conoscere con quali keywords i tuoi concorrenti si posizionano; noi di Marketing Col Cuore ti consigliamo di utilizzare uno strumento che ha numerose features gratis come SEMRUSH.
  • della Sea, cioè la searching engine advertising: quali strategie adottano i tuoi competitor on line per promuovere il loro brand.
  • del content cioè studierai quali contenuti condividono, su quali canali li distribuiscono, in quale fascia oraria.
  • dei social network e cioè monitorerai tutte le piattaforme in cui la concorrenza è attiva.

Fare la differenza ti premia.

Più informazioni hai, più riesci a individuare il vantaggio competitivo che serve a differenziarti dalla concorrenza e a posizionarti nel mercato in modo distintivo, fornendo ad esempio un prodotto migliore rispetto ai competitors  o magari erogando un servizio particolare o più valido.

Ricordati: l’analisi della concorrenza on e off line è strategica nella pianificazione di qualsiasi attività di marketing. Potrai:

Pronto a fare tuoi questi vantaggi? Chiamaci.

 

 

Share This